fbpx
slider-edile-2

Perizie Danni Opere Edili (Infiltrazioni, Degrado dei Materiali)

La perizia per danni in casa consiste in un procedimento di valutazione, ad opera di professionisti del settore, volto a definire, per mezzo di sopralluoghi ed accurate indagini, le cause e le entità dei danni visibili e non. Il fine ultimo è la produzione di un documento che, riportando i risultati della perizia, è determinante in caso di richiesta di risarcimento (premio assicurativo o da terzi).

Quindi, se la nostra abitazione ha subito un danno arrecato da terzi, una perizia sarà utile nel constatare:

  1. tipologia di danno, natura e origine;
  2. chi ne è responsabile;
  3. livello di gravità del danno e sue conseguenze.

L’elaborazione di una perizia si compone delle seguenti fasi:

  1. definizione delle operazioni da svolgere per la valutazione del danno e delle sue caratteristiche (sopralluoghi, rilievi fotografici, verifiche statiche, analisi di vario genere);
  2. definizione dei danni rilevati e della loro entità;
  3. calcolo dell’eventuale risarcimento economico spettante alla parte lesa;
  4. individuazione del responsabile, ovvero la persona fisica o l’impresa a cui chiedere il risarcimento.

La perizia sarà arricchita da fotografie, planimetrie dell’immobile e altra documentazione utile a descrivere il danno.

Una tipica situazione potrebbe essere quella in cui, un vicino di casa, nello svolgimento di interventi di ristrutturazione del proprio appartamento, vada ad arrecare danni alle strutture adiacenti o agli impianti.

Consulenza Tecnica di Parte (C.T.P.)

Il Consulente Tecnico di Parte (CTP) è un professionista fornito di particolari competenze tecniche, che in determinate occasioni interviene nel processo civile in aiuto di una delle parti coinvolte.

È molto comune rivolgersi immediatamente ad un avvocato per affrontare problematiche tecnico-ingegneristiche relative all’abitazione per far valere i propri diritti; soltanto in pochi valutano di rivolgersi prima ad un tecnico di parte che li aiuti a far chiarezza sugli aspetti tecnici del problema. Nella maggior parte dei casi è proprio il Consulente Tecnico di Parte a fornire soluzioni precise ed eventualmente a suggerire l’intervento di un legale ove indispensabile.

In caso di contenziosi il ruolo del Consulente di Parte, quindi, è quello di coadiuvare il cliente ed il suo difensore nella comprensione e valutazione degli aspetti tecnici della causa (ad esempio, per ciò che concerne calcoli, perizie, rilievi ingegneristici, operazioni di stima). IL CTP, essendo un libero professionista esperto, offre la propria interpretazione dei fatti e la espone, in una relazione dettagliata.

Il Consulente Tecnico di Parte inoltre assume una funzione di controllo tecnico sull’operato del consulente tecnico d’ufficio (CTU), cercando di valutare e sostenere nei fatti, ove possibile, l’interpretazione maggiormente conveniente al cliente che lo ha scelto.

La figura del CTP è di estrema importanza, infatti è una funzione d’appoggio per il consulente d’ufficio. Essendo anche lui un tecnico può interagire con il CTU spesso introducendo elementi di analisi a sostegno della tesi del proprio cliente; non a caso ha piena facoltà, se lo ritiene opportuno, di presentare dettagliate relazioni al termine della perizia, che il giudice provvederà a leggere dopo essere state vagliate dal CTU. Questo serve per dare ulteriori spunti di riflessione al giudice stesso, il quale poi ha la responsabilità di prendere una decisione.

Rivolgiti a noi per la tua consulenza!