L’Analisi Chimica delle Acque Condominali

 In News

All’interno delle unità abitative private, l’utilizzo di acqua potabile è assicurato da un impianto di distribuzione domestico, comprendente “le condutture, i raccordi, le apparecchiature installati tra i rubinetti normalmente utilizzati per l’erogazione dell’acqua destinata al consumo umano e la rete di distribuzione esterna. La delimitazione tra impianto di distribuzione domestico e rete di distribuzione esterna, di seguito denominata punto di consegna, e’ costituita dal contatore, salva diversa indicazione del contratto di somministrazione”. (art.2, D.Lgs.n.31/2001)

Ai fini delle verifiche della salubrità e potabilità delle acque, il citato D.Lgs.n.31/2001individua i parametri minimi che le stesse devono possedere per essere considerate destinate al consumo umano e potabili. Tali verifiche pongono quindi degli obblighi, che ricadono sia sull’Ente gestore della rete idrica, sia sui gestori degli edifici e delle strutture dalle quali è possibile attingere alle risorse idriche per i vari scopi.
Appare evidente dunque come l’acqua da bere e per il consumo umano è rigorosamente soggetta da parte dei laboratori di analisi al controllo igienico-sanitario, nonché all’analisi chimica e microbiologica. L’attività del laboratorio consiste nella verifica delle corrette caratteristiche dell’acqua potabile e degli impianti di distribuzione domestica, al fine di monitorare e rilevare i normali parametri all’interno dei quali l’acqua a consumo umano deve mantenersi.
Ai sensi del D.Lgs.n.31/2001, l’amministratore condominiale, dunque, ha una responsabilità fondamentale: ad esso spetta, infatti, il compito di assicurarsi che l’acqua che fuoriesce dai rubinetti dei condomini e quindi utilizzata per il consumo umano sia salubre e potabile.
Il controllo dovrà essere affidato a laboratori d’analisi certificati, rigorosamente riconosciuti dal Ministero della Sanità, per la verifica dei parametri prescritti dal D.Lgs n. 31: le procedure di analisi devono prevedere due prelievi, uno al piano terra del condominio e l’altro al piano più alto.

Contea & Partners, nell’ottica di assistere la propria Clientela nell’adempiere al meglio agli obblighi imposti dalla normativa vigente, è in grado di fornire i servizi di prelievo, analisi e certificazione delle acque destinate al consumo umano, in accordo con il D.Lgs. 31/2001: avvalendosi di personale altamente specializzato e di laboratori chimici rigorosamente accreditati dal Ministero della Sanità, Contea & Partners può eseguire tutte le analisi chimiche e microbiologiche previste, e rilasciare certificati di analisi in tempi ridotti, curandosi di tutte le fasi del servizio, dal prelievo di acqua al rilascio della relativa certificazione.

Contea & Partners propone a tutti gli amministratori di condominio il seguente servizio:

  • sopralluogo sul posto da parte del nostro personale tecnico al fine di valutare lo stato di conservazione degli impianti e prelevare i campione di acqua da sottoporre a specifiche analisi di laboratorio;
  • analisi dei dati ed informazioni raccolte in sede di sopralluogo;
  • invio dei campioni di materiale prelevato durante il sopralluogo a laboratorio di analisi, all’uopo specializzato;
  • stesura di apposita relazione tecnica in merito alle attività svolte, contenente tra l’altro:
    • considerazioni circa la natura e la pericolosità del campione analizzato;
    • risultati delle analisi di laboratorio, timbrate e firmate da chimico iscritto al proprio albo professionale;
    • indicazioni degli interventi da intraprendere da parte dei proprietari degli edifici, diversificati a seconda del risultato delle prove di laboratorio
Articoli Recenti